venerdì 19 agosto 2011

Il caminetto


Alfano, Gasparri e Cicchitto studieranno anche altre opzioni, come la liberalizzazione degli ordini professionali, le privatizzazioni, la cancellazione delle Province sotto i 300mila abitanti (mantenendo le prefetture) e la revisione del taglio di Comuni, per non scatenare la guerra dei sindaci. Berlusconi sta anche facendo pressing su Tremonti per una stretta sulle pensioni di anzianità e la progressiva parità fra donne nel privato, perché vadano tutte in pensione a 65 anni sia nel pubblico che nel privato.
"Lui", ovviamente, sarebbe Berlusconi Silvio, fu Luigi.
Leggo "Alfano" e penso al Lodo, malriuscito, ed alla sua faccia. Leggo "Gasparri", e basta. Mi si blocca la digestione. Settembre sta per arrivare, le comiche continuano. QUI la scenetta tra Sallusti e Belpietro, che si era portato dietro una stampa dal blog di Porro così, per caso.

Il ministro Romani si consola:“La Borsa preoccupa, ma il nostro Pil cresce dello 0,3%”. FIAT - 12%, Marchionne appare meno geniale.

2 commenti:

  1. Il nostro PIL cresce dello 0,3.
    Glorioso!

    RispondiElimina
  2. Il PIL sulla mia faccia cresce di più.

    RispondiElimina